SPIRITUALITA'

UNA FRAGILITA’ PSICHICA. l’ALCOLISMO MENTALE

L’individuo che beve troppo si forma una perniciosa abitudine. Se non fa lo sforzo per frenare la sua debolezza per gli alcolici, può diventare un alcolizzato. E’ una fragilità psichica l’alcolismo. E soggiacere senza potervi resistere a un irreprimibile desiderio di bere senza alcun limite. Tali sfortunate persone, cosiddetti alcolizzati mentali, spendono spesso tutti i loro averi in alcolici. Mangiano assai poco e sembrano trarre qualche nutrimento dal liquore stesso.

Il normale senso di responsabilità verso la propria salute e la propria dignità nella famiglia, nella società e nel mondo è perduto. Queste persone possono, col tempo, perdere ogni senso d’orgoglio. E farsi raccogliere, ubriache fradice, in qualsiasi luogo. In un fosso, o nel mezzo della strada, esposte, intanto al pericolo di essere rapinate o investite.

Questa descrizione della persona dedita al bere serve a illustrare ciò che intendo per “alcolizzati mentali”. Essi possono essere classificati individualmente a seconda dei loro particolari eccessi psicologici. Quali ira, paura, sesso, sadismo, gioco, furto, gelosia, odio, avidità, cattivi umori, malizia o stupidità.

(Una fragilità psichica. l’alcolismo mentale).

UNA VITA DI ECCESSI.

Quando una persona soggiace sin dall’inizio della vita ad eccessi straordinari di collera, paura, gelosia. O di qualsiasi altra fra le caratteristiche mentali sunnominate, è chiaro che ha acquisito quelle abitudini mentali abnormi in una esistenza precedente.

I genitori che osservassero in un figlio tali cattive tendenze psichiche, anche nella prima infanzia, dovrebbero darsi da fare. E prendere delle misure per evitare che il bambino diventi un alcolizzato psichico. Se possibile, ponendolo in un ambiente diverso sotto la cura attenta di insegnanti spirituali.

(una fragilità psichica. l’alcolismo mentale)

L’ALCOLIZZATO MENTALE.

Godendo di buone compagnie e di un ambiente appropriato per molti anni, un alcolizzato mentale può liberarsi dalla stretta tentacolare del male innato in lui. Mentre l’alcolizzato mentale riceve attente cure in un buon ambiente, bisogna spiegargli quali sono le conseguenze deleterie delle sue cattive abitudini. Incoraggiarlo a ragionare con se stesso a proposito di queste e a compiere uno sforzo preciso per non manifestarle in alcuna circostanza. Ogni concessione fatta a un’abitudine mentale acquisita prima della nascita rende tale abitudine sempre più forte. Finché chi la possiede ne diviene letteralmente schiavo.

L’uomo collerico, l’uomo sessuale, l’uomo avido dimentica la propria posizione e i suoi rapporti con la società e commette gravi errori. Che mandano in rovina la sua vita e le vite altrui. Molti di questi alcolizzati mentali pensano che, dando sfogo alle loro abitudini psicologiche, si sentiranno, poi, in parte sollevati. Ma l’abitudine autocompiacente di cedere ai cattivi impulsi è estremamente perniciosa. Perché è la ripetizione di tali espressioni cattive che fa di una persona un cronico alcolizzato mentale. che si rende ridicolo sempre ovunque si trovi.

(Una fragilità psichica. l’alcolismo mentale).

IN UN CATTIVO AMBIENTE.

Se i bambini vengono lasciati in un cattivo ambiente quando la loro mente è ancora malleabile, essi acquisteranno abitudini cattive che, non controllate, potranno condurli all’alcolismo mentale cronico. I genitori che osservino un improvviso cambiamento in un bambino. Per esempio un ragazzo calmo di natura che manifesti all’improvviso frequenti eccessi d’ira dovrebbero immediatamente occuparsene. Le cause delle sue frustrazioni dovranno essere ricercate ed eliminate. E dovranno essere trovate nuove vie perché le sue energie vengano utilizzate in modo costruttivo.

Chi abitualmente manifesti qualche dualità fra quelle sopradescritte è un alcolizzati mentali. Tali persone si lanciano incuranti giù per il Niagara delle continue abitudini cattive, facendo a pezzi la loro felicità. Mentre, impotenti ma consenzienti, si abbandonano all’incontrollata espressione dei loro tratti peggiori. Non è bene rimproverare gli alcolizzati mentali che dimostrano frequentemente violenti stati d’animo di disgusto e noia del mondo. Tale atteggiamento risulta dalla continua ripetizione delle loro cattive abitudini. Essi vanno trattati come malati psichici che soffrono di croniche infermità mentali.

(Una fragilità psichica l’alcolismo mentale)

CAMBIAMENTO DI AMBIENTE.

Un cambiamento di ambiente è il rimedio migliore per qualsiasi specie di alcolismo mentale, perché la volontà dell’alcolista mentale si è resa schiava dell’abitudine, egli perciò non ha alcuna resistenza da opporre al male. La cura più efficace è quella di trasferirlo immediatamente in un ambiente che rappresenti un antidoto specifico alla sua intossicazione mentale. Se possibile, l’alcolizzato mentale rabbioso dovrebbe essere posto in compagnia di uno o più individui che non si adirino nemmeno in circostanze irritanti. La persona schiava del sesso dovrebbe essere circondata da gente controllata. Il ladro abituale ha bisogno della compagnia di gente onesta.

Il timido cronico può ricevere aiuto associandosi a coraggiosi e storie di eroi. I tipi depressi, scontrosi o acidi dovrebbero avere la compagnia di gente abitualmente allegra. Un alcolista mentale dovrebbe ricordare che cattiva evacuazione ed alimentazione a base di carne ( specialmente di carne bovina e suina) aggraveranno la malattia psicologica. Fissandola anche più saldamente nel suo cervello. Abbondanza di frutta e verdura nella dieta quotidiana. Ogni settimana un giorno di digiuno a base di succhi di frutti e un digiuno più lungo. Ogni tanto aiuteranno moltissimo a cambiare quelle registrazioni incise nel cervello che fissano le abitudini perniciose.

Gli eccessi sessuali danneggiano il sistema nervoso e le cellule cerebrali, cosa che a sua volta aggrava la tendenza all’ira in un alcolizzato mentale.

l’indulgere eccessivamente al sesso distrugge la forza di volontà. Perciò tutti gli alcolisti mentali dovrebbero imparare a controllare l’impulso sessuale. Per poter praticare la moderazione nei rapporti matrimoniali come inteso dalla natura.

Fonte: Swami Yogananda-

L’eterna ricerca dell’uomo; CAPITOLO.: gli alcolizzati mentali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.