AMBIENTE

MEDICINA TRADIZIONALE CINESE.

La medicina tradizionale cinese sta diventando globale. All’inizio dell’anno scorso. I media di stato cinesi hanno riferito che 57 centri di medicina tradizionale erano in fase di sviluppo in luoghi lontani. Come la Polonia, gli Emirati Arabi Uniti, la Germania e la Francia. Secondo alcuni calcoli, la MTC ora può essere trovata in oltre 180 paesi – quasi tutti i paesi riconosciuti a livello mondiale. E l’industria vale oltre 60 miliardi di dollari all’anno. Gli ambientalisti si chiedono se questo exploit della medicina tradizionale cinese può diventare un pericolo per la fauna selvatica.

Ora, per la prima volta, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS) sta pianificando di includere diagnosi di medicina tradizionale nel suo influente compendio medico. Rendendo più facile per una diagnosi di medicina tradizionale cinese come la “Terra che colpisce il legno” arrivare in una clinica vicino a noi.

Gli usi della TMC risalgono a più di 2500 anni fa e si basano su concetti come trovare armonia tra forze opposte ma complementari. Per trattare o prevenire problemi di salute, i professionisti usano rimedi derivati da erbe o parti animali. nonché varie pratiche corporee e mentali, come il Tai Chi. Prove scientifiche attendibili per l’efficacia di molte di queste cure, sono limitate.

Includere la medicina tradizionale cinese in questo elenco dell’OMS, la classificazione internazionale delle malattie (ICD), è “Un passo davvero positivo. Nel riconoscere la medicina tradizionale cinese come un’opzione medica per aiutare le persone”, afferma Lixin Huang. Direttore esecutivo dell’American College of Traditional Chinese Medicine, presso la Californian Institute of integral Studies, a San Francisco.

“Penso che all’inizio sarà simbolico, perché molti medici non sanno come includere tali terapie nei loro trattamenti. Ma ora che l’OMS ha riconosciuto, potrebbero almeno prendere in considerazione”.

(Medicina tradizionale cinese)

Minaccia per la fauna selvatica.

Alcuni ambientalisti temono che il crescente interesse per la MTC potrebbe innescare un boom nel mercato illegale dei pangolini.( animaletti in via di estinzione, catturati proprio per i benefici, secondo questo tipo di medicina). Questi prodotti sono talvolta usati in Cina per aiutare le donne che allattano o per curare l’asma. Nonostante la mancanza di prove a sostegno di questi usi. Sebbene molti rimedi TMC siano derivati dalle erbe, alcune formule sfruttano specie minacciate. Come la tartaruga softshell cinese, un animale che si ritiene abbia il potere di aiutare a trattare la sudorazione notturna e gli spasmi muscolari. Quindi una seria minaccia per la fauna selvatica.

Negli Stati Uniti, le pratiche TMC hanno già un grande seguito. l’agopuntura illustra come sono diventati diffusi alcuni aspetti della MTC negli ospedali e negli studi medici.. “Quaranta anni fa negli USA nessuno avrebbe riconosciuto l’agopuntura. Ed era illegale la sua pratica, ma vediamo oggi”. Dice Huang. l’American College of Traditional Chinese Medicine. Afferma che gli agopuntori sono autorizzati come professionisti in 44 stati e nel Distretto di Columbia, con circa 27.000 fornitori che offrono servizi.

( Medicina tradizionale cinese).

PERICOLO PER LE SPECIE IN VIA DI ESTINZIONE.

Non tutti sono ottimisti riguardo alla maggiore dipendenza dal TCM. Alcuni ambientalisti temono che la decisione dell’OMS. In aggiunta alla crescente popolarità della TMC, possa suggellare il destino delle specie in via di estinzione utilizzate storicamente per le cure tradizionali. E persino mandare quelle che non sono attualmente minacciate in una spirale mortale a causa della forte domanda.

Nonostante i divieti legali esistenti per le specie in via di estinzione, il mercato nero dei prodotti animali illegali è fiorente. Con molti animali destinati alla Cina. Sia per la medicina tradizionale che per altri usi. I pangolini, ad esempio, che si ritiene siano i mammiferi più trafficati al mondo, sono esclusi dal commercio internazionale. Tuttavia, l’Unione internazionale per la conservazione della natura. Che stabilisce lo stato di conservazione delle specie, stima che oltre un milione sia stato cacciato allo stato brado negli ultimi undici anni. Gli animali squamosi sono usati nella medicina cinese in Cina e Vietnam.

Le opzioni alternative in TCM spesso non sono una sostituzione uno a uno ma invece una formula di vari prodotti. Prendiamo la pangolina, che potrebbe essere prescritta per ridurre il gonfiore o per disperdere le stasi del sangue. A seconda della diagnosi, sono disponibili 125 alternative, afferma Steve Dato, un agopuntore esperto. In effetti, i praticanti possono trovare alternative e devono usarle in modo che queste specie non si estinguano, dice.

“ I professionisti come negli Stati Uniti hanno una carriera felice e di successo senza mai mettere in pericolo una specie”, assicura. E “molte persone negli Stati Uniti che usano la MTC sono spesso vegetariane e non ammettono l’uso di alcun animale”. Invece di usare il corpo di antilope – tradizionalmente usato per contenere i tremori – le sostanze vegetali alternative includono l’ Unicaria rhynchopulla. ( a volte chiamata erba artiglio a causa delle sue foglie arricciate). O un’erba della famiglia delle orchidee chiamata ‘Gastrodia elata”.

( medicina tradizionale cinese).

SALVAGUARDARE LA FAUNA SELVATICA.

E invece di usare l’osso di tigre – per trattare il dolore e rafforzare legamenti e tendini- è possibile sostituirlo con una varietà di prodotti vegetali. Per il dolore si potrebbe usare una pianta della famiglia della menta chiamata ‘ Salvia miltorrhiza’. ( altrimenti nota come salvia rossa). E per aiutare a rafforzare tendini e legamenti, si potrebbe usare una pianta diversa della famiglia del vischio chiamata Sangji sheng.

I conservazionisti e i sostenitori della MTC concordano sul fatto che la responsabilità di salvaguardare la fauna selvatica si estende anche ai consumatori stessi. Le persone hanno bisogno di essere informate su quali cure stanno usando. E se il loro stato in natura è soddisfacente, afferma Thomas Lovejoy, un professore della George Mason University. E membro anziano della Fondazione delle Nazioni Unite, che è uno dei principali sostenitori degli studi sulla biodiversità.

“Questa è una vera preoccupazione perché siamo in un mondo in cui stiamo esaurendo le risorse ecologiche”, dice. “Quella che potrebbe essere stata una cosa ragionevole da fare – diciamo, usando qualunque animale o pianta per la medicina tradizionale. 50 o 100 anni fa, potrebbe non essere ragionevole fare oggi”.

FONTE: NATIONAL GEOGRAPHIC BBC.

Aggiornato al 3 settembre 2019

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.