SCIENZA

LA FISICA SUBATOMICA, SCIENZA DELL’INVISIBILE.

 

 La Fisica quantistica, la meccanica quantistica, è uno studio scientifico che esamina i fenomeni che si verificano con particelle più piccole degli atomi ( la  fisica subatomica). Le cosiddette particelle atomiche e subatomiche, che sono elettroni, protoni e fotoni, nonché molecole e cellule. Per molto tempo si è creduto che gli atomi fossero fatti di materia, e in seguito si è scoperto che per la maggior parte l’atomo è energia condensata. Si noti che tutto ciò che esiste nel campo materia è costituito da parti più piccole che sono atomi. E se l’atomo non è cosa materiale, tutto ciò che esiste è energia. Sotto uno sguardo al microscopio, la nostra realtà e i nostri corpi sono il risultato di vibrazioni emanate dai nostri antenati. Noi  siamo il risultato di un’equazione genealogica energetica che ha richiesto migliaia di anni per portare ala nostro Sè.

(La Fisica subatomica, scienza dell’invisibile)

LA SCOPERTA DELLA FISICA QUANTISTICA.

COM’E’ STATA SCOPERTA LA FISICA QUANTISTICA? NEL tentativo di spiegare i fenomeni fisici che si sono verificati con la luce, sono state fatte molte ricerche. Osservando che la radiazione emessa dai gas di una lampada attraverso un prisma. Si è osservata per la prima volta la presenza di colori ben definiti. Secondo il fisico danese Niels Bohr, gli atomi sono composti da un nucleo in orbita attorno a elettroni in una struttura simile al sistema solare. Il dettaglio che produce l’effetto dei colori è che gli elettroni possono circolare solo in orbite appropriate al loro livello di energia. Quando le particelle di gas sono soggette a collisioni, gli elettroni vengono ricaricati con energia.

E rimbalzano in un’altra orbita più energetica dell’atomo. Dopo questo salto, l’elettrone ritorna al primo livello e rilascia la luce colorata a forma di fotone che delimita un confine tra i livelli di energia. COS’E’ UN QUANTO. La parola “quanto” deriva dal latino “quantum” che significa quantità. Fu usata da Albert Einstein per descrivere l’equazione creata dal padre della fisica quantistica: Max Planck, uno dei “principi”della teoria quantistica che rema contro la maggior parte delle leggi della fisica classica.

(La Fisica subatomica, scienza dell’invisibile)

IL QUANTO, FENOMENO FISICO DELLA QUANTIZZAZIONE.

Il Quanto è stato descritto come il fenomeno fisico della quantizzazione, che è fondamentalmente l’elevazione di energia di un elettrone. E’ la più piccola quantità indivisibile di energia. Se prima si pensava che l’atomo fosse la particella più piccola, il quantum ora occupa questa qualifica. SALTO QUANTICO. Dopo aver analizzato i colori della luce, gli scienziati hanno notato che gli elettroni non si muovevano linearmente nello spazio. Spostando la loro posizione tra un livello di energia a un altro, scomparendo e riapparendo solo come una sorta di teletrasporto.

Questo episodio non potrebbe essere spiegato, ad esempio, dalla fisica classica di Isaac Newton. In effetti, tutta la fisica classica è stata testata di fronte alle spiegazioni di piccole particelle. Questi sono governati dalla Meccanica Quantistica. Sebbene le particelle subatomiche siano particelle, quando messe in movimento si muovono come onde. Questa scoperta ci mostra che è impossibile conoscere la posizione esatta di un elettrone, ma possiamo conoscere la massima probabilità della sua posizione esatta.

(La Fisica subatomica, scienza dell’invisibile)

RICONCILIAZIONE TRA SCIENZA E FEDE

FISICA QUANTISTICA E SPIRITUALITA’. Ad un certo punto dell’evoluzione, è prevista la riconciliazione tra scienza e fede. La fisica quantistica è praticamente una fusione e un’armonia tra questi filoni. La risoluzione di un paradosso. Diversi pensatori hanno profetizzato questa alba dell’era della conoscenza. Nel secolo scorso tutte le scoperte della scienza hanno confutato i precetti delle religioni. E la religione ha circondato la scienza per quel che riguarda l’interpretazione dei testi sacri.

Oggi, nel 21esimo secolo siamo stati invitati a guardare la realtà da una diversa prospettiva. E cioè che siamo tutti parte del tutto e siamo co-creatori dell’universo. La fisica quantistica ci dice che per comprendere la realtà, bisogna spogliarsi dell’idea tradizionale della materia: concreta, solida. Lo spazio e il tempo sono illusioni visive. Che una particella può essere rilevata in due punti contemporaneamente. L’idea della realtà trascende tutto ciò che possiamo immaginare. E’ come se esistesse un velo tra la nostra percezione e ciò che possiamo vedere è solo un’ombra o un miraggio.

(La Fisica subatomica, scienza dell’invisibile)

MULTIVERSO E UNIVERSI PARALLELI.

Osservando da questo punto di vista, ci imbattiamo nella teoria dello scienziato più illustre del nostro tempo. Steven Hawking, insieme al collega Thomas Hertog, ha sviluppato l’idea che il Big Bang non ha generato solo l’universo ma un multiverso innumerevoli universi paralleli  simili e divergenti in punti cruciali. Immagina un pianeta Terra in cui i dinosauri non erano estinti? O universi con diverse leggi fisiche? E arrivano le infinite variazioni e possibilità che coesistono. La fisica quantistica ha originato varie tecnologie come il raggio del tempo libero e i super conduttori di energia. Ad esempio, tuttavia i loro risultati matematici sono paradossali e la comprensione della relazione di onde e particelle diventa alquanto delicata. A differenza di qualsiasi cosa la scienza abbia avuto come concreto.

LA SCIENZA DELLE POSSIBILITA’

La fisica quantistica è anche conosciuta come la scienza delle possibilità perchè ci dice che tutti i possibili risultati di qualsiasi azione esistono già nel presente come forma dormiente di realtà. Cioè, qualsiasi sia il nostro pensiero o desiderio è già esistente. E’ solo necessario che attraverso l’energia del pensiero possiamo accedere a questo risultato e condensare questa energia con la sua materializzazione tangibile. La meccanica quantistica è stata in grado di dimostrare che i pensieri sono energia e che tutta la vibrazione crea il mondo materiale. La nostra realtà tangibile è costantemente modellata e modificata dall’inconscio personale e collettivo dell’umanità.

(La Fisica subatomica, scienza dell’invisibile)

IL CAMPO ENERGETICO

Secondo Gregg Braden, esiste un campo energetico che comunica direttamente con il DNA attraverso i fotoni. È stato condotto un esperimento in cui alcuni campioni di globuli bianchi ( leucociti) sono stati prelevati da diversi volontari. I campioni sono stati sottoposti a test eseguiti da apparecchiature che misurano le modifiche elettriche. In questo test il donatore del materiale è stato collocato in un altro ambiente. E attraverso immagini video la persona è stata sottoposta a vari stimoli emotivi. Durante il monitoraggio, il campione posto altrove è stato sottoposto agli stessi cambiamenti emotivi calcolati dalle onde elettriche, fornendo simultaneamente una risposta al donatore. L’idea era di misurare la distanza alla quale venivano sostenuti gli effetti e si è concluso che, indipendentemente dalla distanza fisica, le risposte erano compatibili in tempo reale. Ciò significa che le cellule viventi comunicano attraverso una forma di energia onnipresente, indipendentemente dal tempo e dallo spazio.

 

IL NOSTRO CAMPO VIBRAZIONALE. 

C’E’ UNA preghiera dell’antico popolo Esseno che dice.  “Ogni situazione possiamo creare nella nostra mente e ogni possibilità che possiamo immaginare è un aspetto della creazione che esiste già nel momento presente”. Ogni preghiera ha già ricevuto risposta da Dio. Quindi qualunque sia il nostro oggetto del desiderio, questo non è qualcosa da ottenere ma qualcosa a cui accedere che è già stato creato nel campo vibrazionale. Tutto è possibile, quando abbiamo un desiderio sincero e allineamo i nostri pensieri, emozioni ed azioni.

E il desiderio diventa parte delle probabilità a livello quantico ed è solo necessario sintonizzare questa vibrazione per la condensazione dell’energia. Il potere del pensiero e delle emozioni genera energia che, se ben canalizzata, può raggiungere qualsiasi obiettivo. La Bibbia dice: “ la Fede muove le montagne”. Possiamo fare un’analogia di come le vibrazioni di pensieri, sentimenti ed emozioni , anche da una fonte sottile, creano energia che può plasmare la materia densa .

LE EMOZIONI SONO IL CIBO DELL’ANIMA.

Quando proiettiamo consapevolmente le nostre vibrazioni, possiamo osservare i loro effetti trascendentali sulla realtà che stiamo vivendo. I pensieri generano emozioni e le emozioni sono il cibo dell’anima. Selezionare e dirigere i nostri flussi di energia fa la differenza nella costruzione di sé e del mondo reale. Fino a quando la nostra coscienza si risveglia e la condotta della nostra vita è cosciente, l’inconscio sarà il creatore di tutte le cose. Poiché l’universo capta la vibrazione. Questo è il suo linguaggio. Le vibrazioni sono stati di coscienza, non esattamente una posizione geografica. Lo stadio di vibrazione si evince dallo stato della coscienza dello Spirito. Avanzando verso dimensioni superiori , molte realtà impareremo a percepire e la coscienza si espanderà. la consapevolezza del risveglio ci invita ad elevarci nel mondo quantistico della 5D. 

Link utile: vai ai libri

Studi scientifici sull’evoluzione quantica.

I Quanti e la vita. Unità della Natura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.