Il karma secondo Yogananda.
SPIRITUALITA'

KARMA, ORDINE NATURALE DELL’UNIVERSO.

Se accettiamo il principio di causa ed effetto nella Natura, e di azione e reazione nella fisica, come facciamo a non credere che questa Legge naturale . Il karma ordine naturale dell’Universo, possa estendersi anche agli esseri umani? Dopo aver compreso che la coscienza è alla base di ogni cosa, sorge spontanea una domanda: non apparteniamo, anche noi esseri umani, all’ordine naturale?

(Karma, ordine naturale dell’Universo)

Così è la legge del Karma: raccoglierai ciò che avrai seminato. Se semini il male, lo raccoglierai sotto forma di sofferenza; se simini il bene, lo raccoglierai sotto forma di gioia interiore.

per comprendere il Karma, devi capire che i pensieri sono cose. L‘universo stesso, in ultima analisi, non è composto dalla materia ( materia = energia condensata) ma dalla coscienza. La materia reagisce molto più di quanto ci rendiamo conto, al potere del pensiero. E’ la forza della volontà, infatti, a dirigere l’energia, e l’energia a sua volta agisce sulla materia. Ogni azione, ogni pensiero, raccoglie i corrispondenti frutti. La sofferenza umana non è un segno della collera di Dio, o della Natura, verso l’umanità. E’ piuttosto un segno dell’ignoranza della legge divina da parte dell’uomo.

La legge è eternamente infallibile nelle sue manifestazioni.

LIBERO ARBITRIO.

Per una volta l’uomo può servirsi in modo improprio del libero arbitrio, considerandosi mortale. Ma quell’illusione temporanea non potrà mai cancellare dalla sua anima il segno dell’immortalità e l’immagine divina della perfezione. La morte prematura di un neonato non può in nessun modo avergli consentito l’uso del libero arbitrio così da essere virtuoso o malvagio. La Natura deve riportare quell’anima sulla Terra per concederle la possibilità di usare il libero arbitrio per risolvere anche il karma passato. Che ha provocato una morte così prematura, e per poter compiere le buone azioni che conducono alla liberazione.

( Karma ordine naturale dell’Universo)

Se un’anima immortale non è riuscita a liberarsi in un’intera vita di apprendimento dalle illusioni che la tengono incatenata, ha bisogno di altre vite. Per imparare e giungere così a comprendere la sua innata immortalità. Soltanto allora potrà ritornare allo stato di coscienza cosmica. Le anime comuni, perciò, sono costrette a reincarnarsi dai desideri terreni. Le grandi anime, al contrario, giungono sulla Terra soltanto in parte per risolvere il proprio karma. Ma soprattutto per agire come nobili figli di Dio e mostrare agli altri figli smarriti la strada che conduce alla dimora del loro Padre celeste.

… Le persone che hanno maggiori opportunità nella vita, avendole ricevute grazie ad un buon karma, dovrebbero aiutare quelle con minori possibilità. Altrimenti sviluppano un cattivo karma. L’egoismo

è spiritualmente degradante, e alla fine è causa di infelicità.

Dio non è un autocrate divino che giudica le persone per le loro azioni. I giudizi dell’0rdine naturale cosmico si basano sulla legge karmica di causa ed effetto, e sono equi.

(Karma ordine naturale dell’Universo)

IL DHARMA.

Questa vita è come un film e, proprio come in un film appassionante, deve esserci una canaglia affinchè impariamo ad amare l’eroe. Se imiti il comportamento della canaglia, tuttavia, riceverai la sua punizione. E’ tutto un sogno, ma chiedi a te stesso: “Perchè vivere un brutto sogno, creando karma cattivo?”. Con il buon karma, ti godrai il sogno. Con il passare del tempo, il buon karma ti fa anche desiderare di svegliarti da quel sogno. Il cattivo karma, invece, oscura la mente e la tiene incatenata al processo del sogno. Dalla vetta della montagna, è possibile vedere con chiarezza l’intero paesaggio, e anche il cielo sconfinato lassù in alto. Dalle cime vertiginose è naturale desiderare di volare ancora più in alto. Al di sopra della Terra, nella valle sottostante, immersa nella nebbia, la massima aspirazione che si può provare è di arrampicarsi soltanto un pochino più in alto.

(Karma ordine naturale dell’Universo)

IL CATTIVO KARMA –

L’Eterno non potrebbe mai condannare i suoi figli umani all’inferno perpetuo per aver commesso degli errori durante il loro breve soggiorno sulla Terra. Quando essi abusano dell’indipendenza donata da Dio, devono soffrire per le conseguenze materiali delle loro cattive azioni. Oppure ricompensare se stessi con il buon karma e le azioni virtuose.

Gli esseri umani che si comportano in modo sbagliato creano tendenze negative. Che restano nascoste nel cervello in attesa di scatenare una sofferenza tremenda al momento opportuno. Queste tendenze nascoste – o fuochi dell’inferno- che sono causa di infelicità, vengono portate nel mondo astrale al momento della morte,(trapasso). Dall’anima che ha un cattivo Karma. Nello stato dopo la morte le anime non provano sensazioni corporee e non possono bruciare nel fuoco fisico. Ma queste anime possono subire agonie mentali ben peggiori delle bruciature incandescenti.

LA CATTIVA COSCIENZA.

Quindi, con il termine “fuoco dell’inferno”, si usa descrivere metaforicamente il fuoco segreto dell’agonia che le tendenze accumulate nel passato possono produrre nella vita terrena o nel mondo astrale. Così come un assassino brucia per la cattiva coscienza durante lo stato di veglia e per il terrore sub conscio durante il sonno, allo stesso modo egli soffre per i mali incandescenti nello stato di sonno nell’ambiente astrale dopo il trapasso. L’idea della punizione eterna è illogica. L’anima è creata eternamente a immagine di Dio: neppure un milione di anni di peccati potrebbero cambiare la sua essenza divina. L’ira inesorabile dell’uomo contro le azioni malvagie dei suoi fratelli ha creato l’idea sbagliata di fuoco eterno dell’inferno.

Quando Dio vede un’anima che, a causa dell’uso improprio del libero arbitrio e delle cattive compagnie, si è smarrita nella foresta dell’egoismo, si preoccupa molto e le invia aiuto spirituale per riportarla nel Suo ovile, dove può condurre una vita virtuosa e divina. Dio aiuta le anima a reincarnarsi in luoghi dove possono risolvere il proprio karma e liberarsi attraverso la meditazione e la saggezza. Tutte le anime sulla Terra appartengono al gregge di Dio: il Pastore Invisibile se ne prende sempre cura…

Secondo il pensiero di Yogananda.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.