Ipnosi regressiva ed extraterrestri. Le nostre origini.
SCIENZA

IPNOSI REGRESSIVA ED EXTRATERRESTRI. LE NOSTRE ORIGINI.

L’ipnosi regressiva ha un numero significativo di segnalazioni di persone che si sentono esiliate dal loro mondo natale. una situazione del genere volontaria, quando l’anima stessa esilia o quando viene esiliata da un mondo all’altro. Queste migrazioni possono essere collettive o individuali – in questo caso, un’anima può essere trasferita in un altro mondo. Quando trasgredisce le leggi nel suo mondo natale. Spiriti che si incarnano d un mondo all’altro, e altri che ci fanno visita – gli extraterrestri .-( ipnosi regressiva ed extraterrestri) costringendola a rinascere in una civiltà inferiore, dove avrà l’opportunità di imparare dai suoi errori. Rifarà parte del suo processo evolutivo. Questo ritiro da un pianeta all’altro è quasi involontario, ma non è affatto una misura punitiva, è pedagogica.

Come ogni nuovo approccio, la procedura dell’ipnosi regressiva che porta al richiamo della vita passata deve essere stabilita attraverso nuove definizioni. Come linea di trattamento emergente, ha anche sviluppato un’eziologia specifica. E presenta termini che non esistono nella psichiatria tradizionale, come il concetto di alienazione. Qui, il termini non è inteso nel suo senso sociologico. Cioè come indifferenza al contesto sociale e ai fatti politici dell’ambiente dell’individuo. Molto meno nel suo pregiudizio psicopatologico, nella perdita della ragione, nel delirio, nella follia. Il termine, nella terapia imminente, è usato per indicare la sensazione di un individuo che si considera alieno nel suo attuale contesto di vita.

(Ipnosi regressiva ed extraterrestri. Le nostre origini).

PROBLEMI RELAZIONALI.

Gli alienati, quindi, si percepiscono come estranei, irrealistici o persino inadeguati alla vita sul Pianeta Terra. – E’ anche comune che si considerino persi e non capiscano cosa dovrebbero fare o come adattarsi al nuovo pianeta. Inoltre, non vedono alcun significato nella loro vita. E spesso sono scossi da una forte nostalgia per un posto che non sanno di cosa si tratta. Naturalmente, nonostante sia una sensazione sottile, l’alienazione può portare a una serie di sintomi psicopatologici. Che vanno dai problemi relazionali alla depressione. In alcuni casi si possono avere frammenti di visioni e sensazioni di com’era stare in quel “luogo ideale” – In casi più rari, possono aversi ricordi spontanei dell’altro mondo in cui hanno vissuto.

Pochissime persone sulla Terra hanno le cosiddette “abilità paranormali” in un alto grado di sviluppo. Tuttavia, su altri pianeti, a quanto pare, la maggior parte degli esseri intelligenti il cui sviluppo mentale è in piena attività. Hanno abilità come la telepatia, telecinesi, bilocazione, levitazione, precognizione. La terapia dell vite passate o ipnosi regressiva, rivela casi interessanti di persone che hanno avuto un elevato sviluppo psichico in altri mondi. Ma quando sono stati esiliati sulla Terra hanno perso il loro potere e la memoria. E oggi rimangono solo con piccoli frammenti di ricordi o abilità extrasensoriali. La TVP ha identificato casi di persone che furono involontariamente esiliate sulla Terra per l’uso improprio delle loro capacità paranormali.

(Ipnosi regressiva ed extraterrestri. Le nostre origini).

LE AUTORITA’ DEL PIANETA.

Un caso recentemente trattato da tale tecnica è quello di una ragazza di 23 anni che nella sua ultima vita altrove nell’universo ha abusato delle sue capacità. E alla fine si è addormentata e condotta sulla Terra da coloro che sarebbero state le autorità del pianeta di origine. Queste figure insorgono in processi di ipnosi a vite precedenti definite come guardiani. Al suo arrivo qui, la paziente avrebbe individuato un essere luminoso. Che ha descritto come di “incredibile bellezza e amorevolezza”. Come un’apparizione mariana – che ha aperto aperto la sua mano e consegnato un piccolo frammento di luce. Tale luce, disse lo sconosciuto, rappresenterebbe una piccola particella del potere mentale. E delle facoltà di cui la paziente godeva nel mondo che aveva appena lasciato. l’entità ha dato anche istruzioni e avvertimenti alla paziente.

Per il lettore che non è a conoscenza della tecnica, può sembrare una narrativa fantasiosa. Ma tali casi si susseguono nella pratica medica della ipnosi regressiva. E naturalmente, si sottopongono a rigorose procedure di conferma, utilizzate anche nelle pratiche psichiatriche convenzionali. È quindi chiaro dalle descrizioni di coloro che si sottomettono alle sessioni. Che ci sono notevoli differenze tra i pianeti da cui provengono le anime. Una di queste è la differenza di densità della materia. Cioè, ci sono mondi con vibrazioni pesanti. Mentre altri, avrebbero un’energia ambientale più sottile, più leggera, dove tutto sembra essere amichevole, alto, positivo, luminoso..

(Ipnosi regressiva ed extraterrestri. Le nostre origini)

UNO SPESSO STRATO DI VIBRAZIONI PESANTI.

GLI individui che hanno avuto vita in ambienti extraterrestri riferiscono anche che la Terra è un pianeta con un alto grado di densità. cioè un ambiente vibratorio pesante e ostile, a differenza di altre sfere la cui psicosfera è molto più mite e leggera. Ad esempio, una volta, la ricercatrice ha assistito una paziente che durante le procedure regressive ha visto il suo pianeta natale. E poi ha avuto una visione della Terra. Ha potuto vedere com’era il nostro mondo e le energie che lo circondano, confrontandole con quelli del suo pianeta di origine. La paziente si rese conto che la Terra ha uno spesso strato di vibrazioni oscure e pesanti. Come descrisse, a differenza del mondo da cui proveniva che avrebbe una psicosfera sottile e più accogliente.

Ci sono anche casi riportati nella letteratura specializzata della ipnosi regressiva che registrano individui descriventi mondi che esistono in uno stato o una condizione di pura energia. Bruce Goldberg, autore di numerosi libri pubblicati e ben noto a coloro che praticano la tecnica. li definisce “ il popolo della luce”. Goldberg è diventato famoso negli anni ‘90 per aver partecipato a vari programmi TV. In cui ha sostenuto l’applicazione della terapia e ha presentato i suoi risultati.

I MISSIONARI

Un altro fatto curioso che gli studi rivelano è l’esistenza di esseri chiamati “missionari”. Anime che sarebbero venute sulla Terra volentieri per contribuire al nostro miglioramento della vita. In un trattamento, un ventenne ha scoperto che più di 1000 anni fa si era offerto volontario sul suo pianeta natale. Per fornire conoscenze sull’uso di erbe medicinali agli indigeni nell’America precolombiana. Ma quando è nato sul suolo terrestre, ha portato con sé un po’ di orgoglio di essere emigrato da un mondo superiore. E così ha fallito il suo compito e si è bloccato nella psicosfera terrestre. – Da allora, aveva avuto diverse incarnazioni qui.

Hans Tendam, il principale teorico della terapia, chiama questi “spiriti” collaboratori aggrovigliati.

LA TERAPIA DELLE VITE PASSATE.

Le anime che completano efficacemente le loro missioni sono meno frequenti, secondo la ricerca. Il numero di narrazioni che mostrano questa situazione, è piccolo. Poiché generalmente le anime che riescono nel loro lavoro – chiamate “contribuitori gratuiti” – vivono solo un’incarnazione sulla Terra. E poi ritornano sul loro pianeta natale. Esistono anche due tipi di volontari. Quelli che sono venuti a sviluppare aspetti di se stessi e quelli che hanno intenzioni aggressive. Ea causa della loro cattiva condotta, si limitano indefinitamente al nostro pianeta. Per Tandam, quest’ultimo “ha sentimenti violenti”. Come la rabbia di esseri inferiori o il desiderio di dominio di un gruppo umano. E infine ci sono i cosiddetti “naufraghi”, che sono caduti nel nostro mondo per caso. E da allora non sono riusciti a tornare alle loro origini.

Infine, la terapia delle vite passate si basa su segnalazioni di un numero considerevole di pazienti per postulare le loro conclusioni. Ritirando gli individui oltre la fase uterina. Le loro narrazioni spesso rivelano situazioni in cui scoprono incarnazioni passate in contesti alieni. Il che suggerisce molte informazioni alle indagini sugli UFO. Negli ultimi decenni, questo metodo, una volta visto come una moda passeggera. E’ cresciuto nell’interesse pubblico e si è affermato come una seria ricerca scientifica. Oggi, la comunità medica che include la tecnica come terapia nei suoi trattamenti. Ha speranza che tale metodo venga riconosciuto ufficialmente dalla scienza.

Ma intanto, sono tantissime le prove che si sono avute a proposito della Reincarnazione. Prove verificate e documentate.

Fonte: blogspot Revista cientìfica e UFO.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.