Immagine con headline: Il pensiero forza silenziosa: un'energia sconosciuta e preziosa
SCIENZA E SPIRITUALITA'

Il pensiero forza silenziosa: un’energia sconosciuta e preziosa.

Il pensiero è una energia; il pensiero forza silenziosa, la più potente e delicata benché noi non ne possiamo definire la natura. Ma più che la natura del pensiero, che ignoriamo, noi ne vogliamo esaminare l’uso che dobbiamo farne e degli effetti benefici che si possono produrre. Gli uomini inconsapevolmente lasciano disperdere e languire un’energia sconosciuta e preziosa. Che se fosse utilizzata e potenziata potrebbe rendere loro dei servizi inestimabili.

Il pensiero si può proiettare lontano da noi come si proietta un oggetto. Ma il pensiero è molto più potente di qualunque oggetto, può raggiungere distanze impensabili nello spazio e nel tempo. Infatti, il pensiero è manifestazione divina nell’uomo, realizza la contemporaneità perchè annulla il tempo e la distanza.

Col pensiero si può agire sugli ambienti, sulle cose, sulle persone, sulla mente e sull’inconscio di sé e degli altri. La separazione del pensiero dal corpo è chiamata “sdoppiamento” poiché le componenti dell’uomo- corpo, anima, spirito, vengono temporaneamente separate. Anche se unite sempre da un filo.

Il pensiero può operare anche senza il corpo, si può servire o meno del corpo, ma senza dipendenza da esso, poiché il corpo dipende dal pensiero come strumento. È la mente che muove la materia, non il contrario. Tali teorie si fondano su fatti narrati negli Annali degli Istituti di parapsicologia e ciò non può essere messo in dubbio da altre teorie che non siano fondate sui fatti. ( leggi anche: L’Egregore o energia di gruppo).

( Il pensiero forza silenziosa: un’ energia sconosciuta e preziosa.).

PROIETTARE TELEPATICAMENTE L’AIUTO.

Si può proiettare telepaticamente l’aiuto agli altri col pensiero, irradiando idee sane, costruttive, sentimenti elevati, pensieri di luce, amore. E, in particolare, ciò che più serve alla persona in quel momento per portarla sul piano di una completa armonia.

È opera santa e salutare ispirare fiducia a chi è depresso, abbattuto, per eventi contrari, smarrito da perdite subite. L’aiuto col pensiero si può e si deve dare anche ai fratelli trapassati che ci hanno preceduti nel cammino verso la meta comune. Molti di loro, per l’attaccamento alla Terra, si trovano spesso nello stato di smarrimento e di abbattimento. Vi sono certamente spiriti addetti a questo compito di aiuto, ma anche noi possiamo fare la nostra parte, suggerendo col pensiero idee che diano forza e luce.( leggi anche: L’Anima al trapasso. Oltre la vita terrena: le Biotesi).

Incoraggiare, risvegliare fede e fiducia, dare speranza, far vivere nella mente dei sofferenti quello stato di benessere cui aspirano come fosse già realizzato, è dare loro il vero balsamo di cui hanno bisogno. Si può aiutare sempre chiunque, a distanza, telepaticamente, con suggerimenti, pensieri, idee, ispirazioni.

Se vogliamo veramente portare aiuto a qualcuno, anzitutto non dobbiamo pensare male di lui, anche se sia un vizioso, un delinquente o una persona apparentemente senza buone qualità. La prima cosa che passa per la testa è: “ Ma come si fa a pensar bene di un malfattore, di uno che compie azioni riprovevoli e che si comporta in modo evidentemente negativo?”.

Ebbene, dobbiamo pensare che quella è la sua naturale espressione di vita, conforme al gradino di evoluzione in cui si trova. L’esperienza lo farà progredire e gli mostrerà le conseguenze di quello che oggi fa. Lui/lei, domani, lo ripudierà, quando sarà cresciuto/a moralmente. Cioè quando avrà progredito lo comprenderà di più. Noi aiutiamo, aiutiamo a comprendere, col pensiero. Faremo un gran bene. ( leggi anche: Lo sviluppo dell’Anima umana e lo svolgersi dei cicli evolutivi).

( Il pensiero forza silenziosa: un’energia sconosciuta e preziosa.).

L’ATTIVITA’ INTERIORE TRA MENTE E CERVELLO.

Gran parte dell’attività interiore dell’uomo si svolge sul cosiddetto piano astrale, il piano delle emozioni e dei desideri. Ancora più elevato è il piano mentale: attraverso il pensiero può comunicare con gli altri e sentire i pensieri altrui. L’attività interiore tra mente e cervello è un passaggio, un ponte continuo che rilascia informazioni.

La mente è la forza che usa il cervello come suo strumento per pensare, è l’energia che elabora i pensieri. Noi non siamo il nostro pensiero, ma esso è il nostro prodotto. Non è accettabile la psicologia basata soltanto sull’attività del cervello come fosse una f orza e una potenza autonoma.

Nessuno strumento si muove da solo per compiere un’opera, ma vi è chi lo maneggia e lo usa per un determinato fine. Questo artefice è la mente, che a sua volta è strumento dello Spirito..

il cervello è una delle parti del nostro corpo meno nota alla scienza perchè è molto difficile fare esperimenti sul cervello umano. Tutte le attività cerebrali finora studiate sono associate a scambi di energia. C’è chi afferma che tutti i meccanismi in gioco sono riconducibili a fenomeni elettromagnetici.

Il cervello non è soltanto una stazione ricevente che capta pensieri che si trovano, si diffondono e si incrociano nello spazio. Esso è anche una stazione che trasmette e donde si spandono senza tregua i pensieri. Azione attiva e passiva, trasmittente e ricevente. La sua struttura è la più perfetta, superando di molto quella dell’animale più evoluto. Ma, tuttavia, ha dei limiti come è limitato tutto il mondo dell’uomo entro confini invalicabili.

( Il pensiero forza silenziosa: un’energia energia sconosciuta e preziosa).

IL CERVELLO STRUMENTO DELLO SPIRITO.

L’attività psichica, nel suo complesso conscia, subconscia e inconscia, è totalmente frutto del corpo mentale. Il cervello strumento dello Spirito dove i pensieri che sono nella nostra mente non sono tutti nostri. Alcuni sono realmente nostri, sorgenti del nostro “IO”, della personalità o della nostra parte superiore. Ma ve ne sono altri che giungono a noi da altre provenienze, da altri uomini che pensano o da altra dimensione.

La mente dell’uomo è una stazione ricetrasmittente più potente di quelle che lui stesso ha inventate e costruite. L’espressione “i pensieri che attraversano la nostra mente” è letteralmente esatta. Infatti, gran parte di quelli che noi riteniamo i nostri pensieri ci vengono dall’esterno. Li raccogliamo dall’ambiente: sono vibrazioni che passano e noi le captiamo, il nostro cervello le assimila, ritenendo quelle adatte e congeniali, ripudiando le altre.

Quando un pensiero è entrato ad agitare il nostro cervello in maniera stabile, vi si fissa, combinandosi con quelli ivi esistenti. Allora agiscono insieme, stabilendo correnti di altri pensieri che lo rivestono e formano intorno a lui quasi un guscio. Ognuno vive in quell’aura che lo attornia. ( leggi anche: Aura umana, pensiero, psicosfera).

Cosi un uomo triste vivrà in quella nube opaca che è comune al depresso e al pessimista, mentre l’uomo sereno e spirituale sarà circondato da un’aura luminosa.

Inoltre, ogni nube o aura attira naturalmente correnti di pensiero simili, respingendo quelle di natura opposta. Si cade, così, consciamente o inconsciamente, in uno stato di negatività nel quale si vive e si permane. Ci si crogiola tra pensieri di timore, tristezza e materialità. Chi non riesce a liberarsene ne rimane vittima con le peggiori conseguenze.

( Il pensiero forza silenziosa: un’energia sconosciuta e preziosa).

UNA DELLE PIU’ GRANDI MERAVIGLIE DELLA NATURA.

Il cervello è come una centrale del sistema nervoso dove fanno capo le numerose linee che mettono in rapporto col mondo esterno. Esso è certamente una delle più grandi meraviglie della natura. Comprende circa un milione di chilometri di fibre nervose. È l’apparecchio col quale lo Spirito si inserisce nel piano spazio-tempo.

È soltanto un supporto organico come la tromba per chi la suona. Vi sono persone in cui la vita psichica si è conservata intatta dopo che una parte dell’encefalo era stata asportata. La vecchia concezione materialistica, la quale affermava che l’attività psichica sarebbe il prodotto del cervello,è largamente superata.

Lo hanno dimostrato illustri specialisti della neurofisiologia quali Eccles, Priban ed altri, e dello stesso tenore sono state le conclusioni di recenti congressi internazionali di filosofia ed epistemologia. I pensieri che noi emaniamo e riceviamo non passano tutti attraverso i sensi e quindi per il cervello, ma partono da noi ed entrano in noi per quella via che è il nostro sentire. La via dello Spirito ha contatto col mondo esterno, un contatto più diretto, senza servirsi dei sensi e, talora neppure della mente e della psiche.

È l’Anima, strumento dello Spirito, che a sua volta agisce sul suo strumento che è il cervello, trasmettendogli desideri, sensazioni, sentimenti che diventano correnti di energia, ancora ignote alla scienza, attivando certe strutture e sezioni del cervello. L’uomo non è soltanto la mente. Noi non siamo soltanto il pensiero, noi siamo la Coscienza, la Scintilla Divina, l’IO Spirituale. ( leggi anche: La  Monade, Scintilla divina e la sua precipitazione).

( Il pensiero forza silenziosa: un’ energia sconosciuta e preziosa).

IL RAPPORTO TRA LA TERRA E L’UOMO.

Noi siamo in rapporto inconscio con gli spiriti elementari della Terra che sono su un piano diverso da quello dell’uomo. È un mondo che trova affinità con noi per l’affinità che portiamo con noi e che nel nostro cammino ancestrale conserviamo. Vi è un rapporto tra la Terra e l’uomo che soltanto le anime sensibili conoscono.

Il rapporto del pensiero col mondo invisibile si manifesta anche attraverso la comunione con i trapassati, coloro che furono con noi e ci precedettero nelle strade che anche noi percorriamo.

Chi ritiene impossibile tale comunione con l’al di là, ha una visione limitata della vita e ignora la potenza del pensiero che non ha confini. In natura non esistono compartimenti stagni, ma tutte le cose sono in relazione fra loro, in una comunione che è la ragione della vita stessa. Mentre il pensiero non ha barriere che non possa superare.

Pur essendovi leggi che prescrivono a ogni piano di vita di agire nel proprio ambito per meglio progredire, concentrando la propria azione su quelle che nel momento si deve adempiere, senza interferire in altri piani . Vi è tuttavia la comunicazione aperta per fini superiori per chi ne ha la capacità.

Vi è una vastissima letteratura in questo settore e in ogni lingua. Sono libri nei quali si leggono messaggi di Spiriti superiori che vogliono stimolare l’uomo al bene di questa epoca cruciale.

Citiamo, per tutti, i libri del Cerchio 77 pubblicati a Roma dalle edizioni Mediterranee. Sono insegnamenti elevatissimi dati agli uomini di buona volontà, non certamente per gli ignavi che chiudono volontariamente ogni via di comunicazione con i mondi dai quali possiamo apprendere molte verità che ignoriamo. ( e che volontariamente, aggiungo io, ci sono state strappate via dalla religione cristiana).

( Il pensiero forza silenziosa: un’ energia sconosciuta e preziosa).

PARLA ALL’ANIMA DELL’ALTRO.

Quando per varie ragioni non puoi avere contatto con un tuo simile, cioè con la sua persona, o perché lontano fisicamente o psichicamente, si può sempre parlare alla sua anima. Parla all’anima dell’altro e la sua anima ti ascolterà, e, se le condizioni lo permettono, essa potrà comunicare poi, all’io della sua personalità ciò che desideri che essa sappia.

Se il diaframma tra il suo Io spirituale e quello della personalità fosse troppo grezzo e spesso, ciò sarà più difficile. Ma se tu insisti e metti Fede e Amore, il prodigio avverrà. Ogni radiazione d’amore finisce sempre per vincere ogni ostacolo.

Ma se l’anima dell’altro è in sintonia con te, sarà più facile. Tu allora potrai parlare alla sua anima, dire tutto quello che vuoi comunicare ed essa ti ascolterà.

Gli incontri tra gli uomini avvengono normalmente tra le personalità dei singoli. La personalità è fatta dalla presenza del corpo, della psiche, della mente, così diversi da uomo a uomo. La personalità è fatta pure dalla posizione sociale, dal nome, dalle cariche ecc…. Sono le maschere dell’Io spirituale che si cela dietro queste apparenze illusorie.

L’uomo è portato a fermarsi alla superficie; inoltre l’umanità soffre di un eccessivo sviluppo cerebrale che cerca di sostituirsi alla parte spirituale. Noi non sappiamo più comunicare da anima ad anima. Ci accontentiamo delle relazioni tra le persone, quelle cerebrali che sono la corteccia del nostro vero Essere. In tal modo ci diminuiamo perchè allora le relazioni sono falsate, apparenti, spesso ipocrite, sempre.

(Il pensiero forza silenziosa: un’ energia sconosciuta e preziosa).

UNA DIFFICILE INTESA.

Capita talora di parlare a persone che non vogliono intendere o non sono in grado di intendere. Altri sono pronti a contestare ciò che dite, anche senza convinzione, senza neppure aver capito bene quello che avete detto. È l’ego che troppo spesso proietta il cammino su una difficile intesa. Quindi c’è il gusto di contraddire, per vanità, orgoglio o per i tanti motivi che muovono gli uomini ad agire al di fuori della ragione.

Essi non vi ascoltano, non vogliono né possono ascoltarvi perchè sono chiusi in se stessi. Può trattarsi di chiusura momentanea o anche di chiusura per scarsa evoluzione. Tendono piuttosto ad affermare se stessi anziché ascoltare le vostre ragioni, anche se sentono di avere torto.

La via di uscita è una sola: parlare all’anima. Dove non arriva la parola, arriverà il pensiero col suo sottile potere che non conosce barriere. Avverrà allora un fenomeno strano: i pensieri che voi gli trasmettete, egli riterrà che siano suoi. Non sa che vengono dall’esterno, perchè allora li analizzerebbe e resisterebbe.(…).

Nel mondo invisibile la vita è più attiva per l’azione del bene, è ordinata, armonica, tendente all’aiuto di tutti. Al contrario di quella del mondo degli uomini dove è caotica, convulsa, egoistica. Gli Esseri dei livelli più elevati lavorano attivamente al bene, poiché soltanto l’amore è ciò che li muove.

Questo dovrebbe essere lo scopo pure degli uomini sulla Terra: per superare una difficile intesa, dobbiamo arrivare all’ideale più alto, l’amore più elevato che è il solo per il quale vale la pena vivere. E che può abbattere il muro dell’egoismo, grande male dell’umanità.  ( leggi anche : la confusione sull’ego personalità umana).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.