immagine con headline: doppio eterico corpo nascosto: il gemello invisibile
SCIENZA E SPIRITUALITA'

DOPPIO ETERICO IL CORPO NASCOSTO, GEMELLO INVISIBILE.

 

….. Ogni particella solida, liquida o gassosa del corpo fisico è circondata da un rivestimento eterico. Per ciò il doppio eterico il corpo nascosto o gemello invisibile come il nome stesso indica, è un perfetto duplicato della forma densa. Esso si estende per circa mezzo centimetro oltre la superficie della pelle. Invece l’aura eterica o aura della salute, come spesso è chiamata. Normalmente si estende parecchi centimetri al di fuori della pelle.

È importante notare che il corpo denso ed il doppio eterico variano contemporaneamente la loro qualità. Per cui se uno di proposito cura la purificazione del corpo denso, di riflesso purifica anche il corpo eterico.

.

(…) Il doppio eterico ha due principali funzioni: anzitutto quello di assorbire prana, o vitalità, e di distribuirla in ogni parte del corpo fisico. In secondo luogo quella di servire da intermediario, o anello di congiunzione, fra il corpo fisico ed il corpo astrale. Trasmettendo al corpo astrale la coscienza dei contatti sensoriali fisici. Mentre al cervello fisico ed al sistema nervoso trasmette la coscienza dell’astrale e degli altri piani superiori.

( Doppio eterico il corpo nascosto, gemello invisibile).

VEICOLO DEL PRANA O VITALITA’.

Inoltre, il doppio eterico sviluppa in sé alcuni centri, per mezzo dei quali l’uomo può conoscere il mondo eterico e gli innumerevoli fenomeni eterici. È importante constatare che il doppio eterico, essendo soltanto una parte del corpo fisico, normalmente non è capace di agire come veicolo separato di coscienza. Nel quale l’uomo possa vivere o funzionare. Esso possiede solo una coscienza diffusa, appartenente a tutte le sue parti. Non ha intelligenza. E se si separato dalla sua controparte densa non può servire da intermediario alla mente. Siccome esso è il veicolo non della coscienza mentale, ma del prana o vitalità, non può essere separato dalle particelle dense. A cui trasmette le correnti vitali, senza che la salute ne soffra. ( leggi anche: prana energia spirituale e cosmica).

Pertanto nelle persone normali e ben costituite, la separazione del doppio eterico dal corpo denso riesce difficile. Ed il doppio è incapace di allontanarsi dal corpo a cui appartiene. Nelle persone conosciute come “medium” ad effetti fisici o materializzanti, il doppio eterico si stacca invece con relativa facilità. E la sua materia eterica costituisce la base dei numerosi fenomeni di materializzazioni. ( leggi anche:  L’Etere o vita subatomica conduttore di  vibrazioni).

(Doppio eterico il corpo nascosto, gemello invisibile).

CONGIUNZIONE TRA CERVELLO E LA COSCIENZA SUPERIORE.

Il doppio può essere separato dal corpo fisico denso o per un incidente, o per morte, o per azione di anestetici, come l’etere ed il gas. O infine per mesmerismo. Essendo esso l’anello di congiunzione tra il cervello e la coscienza superiore. La sua espulsione forzata dal corpo fisico denso mediante anestetici produce necessariamente l’insensibilità.

Inoltre la materia eterica così espulsa si avvolge di solito intorno al corpo astrale ed offusca la coscienza anche in questo veicolo. Cosicchè, quando l’anestetico cessa di agire, generalmente non resta nella coscienza cerebrale alcun ricordo del tempo passato nel veicolo astrale.

Uno stato di salute o un’eccitazione nervosa possono anche determinare la separazione quasi completa del doppio eterico dalla contro-parte densa. In quest’ultima la coscienza diventa allora debolissima o incantata. A seconda della maggiore o minore quantità di materia eterica espulsa. La separazione del doppio dal corpo denso produce generalmente in quest’ultimo una grande diminuzione di vitalità. Il doppio, invece, acquista in vitalità ciò che il corpo denso perde in energia.

Nel “ Posthumous Humanity” il Colonnello Olcott scrive. “ Quando ad opera di persona esperta il doppio si proietta fuori dal corpo denso, il corpo stesso sembra inerte. La mente oscurata o in condizione di stordimento, gli occhi hanno un’espressione senza vita. L’azione del cuore e dei polmoni è debole e la temperatura sovente è bassa. In tali condizioni è molto pericoloso fare un rumore improvviso o entrare bruscamente nella stanza. Perché se per un’immediata reazione il doppio rientra nel corpo, il cuore palpita in modo convulso e ne può derivare anche la morte”.

( Doppio eterico il corpo nascosto, gemello invisibile)

LEGAME TRA IL CORPO DENSO E L’ETERICO.

Il legame tra il corpo denso e l’eterico è così stretto, che una lesione del doppio eterico si traduce in una lesione del corpo denso. Questo è un curioso esempio del fenomeno noto sotto il nome di “ ripercussione”. Si sa che la ripercussione può ugualmente verificarsi per ciò che riguarda il corpo astrale. Una lesione subita da quest’ultimo si riproduce, in certe condizioni, nel corpo fisico.

Tuttavia, sembra probabile che la ripercussione sua avvenga solo quando vi è una perfetta materializzazione. Ove la forma materializzata sia anche visibile e tangibile. Nessuna ripercussione si verifica quando la forma è soltanto tangibile e non visibile, oppure soltanto visibile e non tangibile. È bene notare che quanto si è detto sopra si riferisce soltanto al caso in cui la materia del doppio eterico si usa per creare la forma materializzata. Quando invece la materializzazione è ottenuta adoperando la materia dell’etere ambientale, una lesione a questa forma non può ripercuotersi sul corpo fisico. Così come una lesione arrecata, per esempio, ad una statua di marmo non può ripercuotersi sull’uomo stesso.

Va ricordato, invece, che la materia eterica, benchè sia invisibile alla vista ordinaria, è tuttavia di natura puramente fisica. E perciò può risentire gli effetti del freddo o del caldo, come pure quelli cagionati da acidi potenti.

Avviene talora che le persone a cui è stato tamponato un arto si lamentano di sentire dolore all’estremità del membro tagliato. E cioè su un punto corrispondente del membro amputato. Il fenomeno è dovuto al fatto che, la parte eterica del membro non è asportata insieme alla parte fisica. Il chiaroveggente constata che essa resta visibile al suo posto. Perciò, con speciali stimoli, si possono produrre in questo membro eterico delle sensazioni, che vengono trasmesse alla coscienza.

Vi sono molti altri fenomeni che si ricollegano al doppio eterico, quali la sua uscita dal corpo denso, e le sue emanazioni, ecc….

FONTE: dal libro – Il Doppio Eterico – di Arthur Powell.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.