immagine con Headline: Fisica della realtà astrale o realtà di quarto livello
SCIENZA E SPIRITUALITA'

Fisica della realtà astrale o realtà di quarto livello

Purtroppo il termine “astrale” spesso è associato a esperienze negative. Questa è dovuta ad una scarsa conoscenza della struttura di base del quarto livello. O della conoscenza della fisica della realtà  astrale e dei suoi meccanismi.

È proprio la sua struttura che gli permette di funzionare con grandi differenze rispetto al mondo fisico. La maggior parte delle persone che entra nel mondo astrale si aspetta che operi come il mondo fisico. Questo stupisce ed intimorisce fino a quando non si impara a muoversi al suo interno secondo le sue regole. Quindi è necessario comprendere la fisica della realtà astrale.

STRUTTURA FONDAMENTALE.

Quando proviamo ad osservare il mondo astrale o a entrarvi, ci aspettiamo di vedere cose secondo coordinate spaziali e temporali. E anche di trovare i tre stati della materia: solido, liquido e gassoso. La realtà di quarto livello però non funziona come il mondo fisico, ovviamente. Possiamo anche provare ad interpretare questo mondo secondo quanto sappiamo del mondo atomico o subatomico ( etere), ma non funzionerà. La struttura fondamentale non è né solida né fluida. Non si comporta né come un gas né come una molecola o una particella atomica.

Non possiamo comprendere il funzionamento da nessuna di queste prospettive. Infatti:

“La struttura fondamentale del mondo astrale è completamente priva di forma. Gli oggetti e gli esseri non sono solidi; non sempre mantengono lo stesso aspetto, né le stesse dimensioni. Nè la stessa forma, né lo stesso colore. Adesso è già diverso”

( La Fisica della realtà astrale o realtà di quarto livello).

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL MONDO ASTRALE.

Di seguito si elencano le caratteristiche principali del mondo astrale per dare una vaga idea di come appare.

La struttura di base dell’astrale è costituita da eventi psiconoetici che si sono verificati nel mondo fisico. Oppure sono stati solo immaginati. Un evento psiconoetico include caratteristiche temporali, spaziali, uno scenario di riferimento oggetti ed esseri.

IL PROCESSO CREATIVO.

Tutti noi, individualmente e collettivamente co-creiamo il quarto livello perchè le cose precipitino nel mondo fisico. Tutto quanto è creato nel mondo fisico deve prima passare per il quarto livello. Così funziona il processo creativo. Gli esseri immaginari sono possibili eventi futuri in corso di creazione. Quando un numero sufficiente di esseri umani si focalizza- soprattutto emozionalmente- su qualcosa, la probabilità che questo precipiti nel mondo fisico aumenta. Si chiama processo creativo.

Se mettiamo molta energia emotiva e molta forza in un processo di visualizzazione, stiamo compiendo quanto necessario perchè l’evento immaginario si verifichi. Molti di questi eventi immaginari sono irrisolti e in attesa di chiarificazione. Possono essere trasformati attraverso processi personali o di gruppo. O acquisire una massa sufficiente per precipitare nel mondo materiale.

LA MASSA CRITICA.

Il processo di visualizzazione degli eventi immaginari è specifico. Ed è utilizzato appositamente per creare una massa critica sufficiente a fare precipitare quegli eventi nel mondo fisico. Gli eventi immaginari nel processo creativo possono avere sia finalità positive sia negative.

Perchè un evento si materializzi, occorre che raggiunga una massa critica nell’inconscio collettivo di un gruppo di esseri umani intenti a creare un mondo di realtà del quarto livello. Ossia submondo astrale.

La natura dello spazio della realtà del mondo astrale è determinata dalla coscienza energetica. E dall’intento dell’evento che formano lo spazio e il luogo in cui esso si è verificato o in cui si è immaginato che accadesse.

Secondo il principio per cui “il simile attrae il simile”, gli eventi si coagulano intorno agli archetipi di sistemi di convinzioni e di intenti. Questo è ciò che dà al mondo della realtà del quarto livello la propria struttura. Ogni archetipo potrebbe essere considerato un submondo in sé.

(La Fisica della realtà astrale o realtà di quarto livello).

LA COSCIENZA ENERGETICA.

La fisica di ogni submondo di realtà di quarto livello è definita dalle convinzioni della coscienza energetica e degli esseri che ci vivono. Per esempio, in un mondo astrale ci potrebbe essere quella che chiamiamo “forza di gravità”. Mentre, in un altro dove la forza di gravità è assente, ogni cosa fluttua nello spazio. La luce e i colori di ogni mondo o submondo astrale sono diversi.

IL TEMPO ASTRALE. LA LINEA DEL TEMPO

Il tempo astrale è molto diverso da quello fisico. Nel nostro mondo terreno, soprattutto quando si tratta di studi scientifici,, adottiamo quella che i fisici chiamano “linea del tempo”. Che inesorabilmente procede sempre verso il futuro. Abbiamo anche la nostra personale  esperienza del momento ( o dei momenti) temporale. A volte ci sembra che si proceda molto velocemente sulla linea del tempo ( quando ci divertiamo). E altre volte sembra che il tempo si muova con lentezza ( quando ci annoiamo). A volte il tempo sembra addirittura fermarsi, soprattutto quando sperimentiamo un shock improvviso dovuto ad un evento inaspettato.

Il tempo astrale non è necessariamente né lineare né si muove sempre verso il futuro. La linea del tempo in ogni particolare mondo astrale dipende dalle convinzioni degli esseri che hanno creato e che alimentano quella particolare realtà di quarto livello. Per esempio, la linea del tempo può procedere in avanti o a ritroso, o anche fermarsi. Se gli esseri che abitano in un particolare mondo astrale non sanno nulla del tempo o non hanno mai pensato al tempo, non lo creeranno.

( La Fisica della realtà astrale o realtà di quarto livello)

CONNESSIONE SPAZIO-TEMPO.

C’è una connessione spazio-tempo, ossia il tempo astrale è strettamente legato allo spazio perchè è formato da un evento o da eventi psiconoetici. Il tempo nel mondo astrale è incapsulato nello spazio. Nel mondo fisico il modo in cui viviamo il nostro spazio è incapsulato nel tempo. Nel mondo astrale il tempo è determinato ed incapsulato nello spazio. I medium veggenti riescono a vedere situazioni del passato che continuano ad esistere nell’attuale. Per esempio,, la mia migliore amica ed io siamo state ad Atene. Eravamo affacciate ad un muro dell’Acropoli. Ed entrambe siamo scoppiate a piangere perchè abbiamo visto le orde di soldati che stavano per distruggere la città. È terribilmente doloroso andare in luoghi dove sono accadute battaglie perchè l’evento irrisolto è rimasto incapsulato nello spazio. Ecco la connessione spazio-tempo.

Si può far luce sugli eventi fisici del passato incapsulati nello spazio astrale tramite un lavoro personale o di gruppo. Quando questo accade, la coscienza energetica contenuta in quell’evento è integrata nella grande unità, che può essere sperimentata come un grande mare di vita colorato e pieno di amore.

Poi si verifica il processo creativo del nucleo essenziale e la creazione di altro nucleo essenziale.

(La Fisica della realtà astrale o realtà di quarto livello)

L’INTENIONE E’ CREAZIONE.

Il luogo del mondo astrale in cui ti trovi è quello in cui sei automaticamente portato dalla tua intenzione. Per cui l’intenzione è creazione. Quindi dal tuo focus mentale e dalle tue emozioni e tutti questi elementi possono essere inconsci. ( nota mia: per esempio, la preghiera collettiva va benissimo come egregora positiva, ma tutto sta nella intenzione d’animo. Poiché fatta distrattamente a nulla serve. Più c’è lo stato emotivo partecipante, maggiore è la forza creatrice prodotta).

Quando in te la consapevolezza è molto carente o manca una forte chiarezza mentale ed emotiva, sarai inesorabilmente attratto verso uno spazio che ti è conforme. Se esci dal tuo corpo fisico e vuoi viaggiare, andrai nella realtà di quarto livello più adatta a te. Questo è ciò che accade quando qualcuno va in overdose da sostanze stupefacenti ed entra nel mondo astrale. Lo stato mentale in cui si trova al momento dell’overdose corrisponde al mondo astrale in cui quella persona andrà dopo la morte o trapasso.

( La Fisica della realtà astrale o realtà di quarto livello)

.

LA LUCE E IL SUO PROCESSO INVERSO NEL MONDO ASTRALE.

Nel mondo astrale la luce è irradiata dall’oggetto o dall’essere. A differenza di quanto accade nel mondo materiale dove la luce è riflessa dal sole; Si ha il processo inverso. Questa luce autogenerata contiene molte informazioni sulla vera natura dell’oggetto e dell’essere di quando ne contenga la luce riflessa. Ciò è particolarmente evidente quando si parla dei “regni inferiori che sono molto bui, perchè gli esseri che li abitano non emettono alcuna luce.

La coscienza energetica del quarto livello può essere trasmessa a oggetti fisici, che servono da contenitori. Su e giù possono definiti spazialmente, a seconda della frequenza vibrazionale o del grado di luminosità. Più elevata è la vibrazione e più splendente la luce, più ti trovi ad un livello elevato.

Buono e cattivo possono essere definiti a seconda della vibrazione, della luminosità e dell’intenzionalità ma non in rapporto alle dimensioni. La potenza può essere definita in base alla frequenza, alla intensità, alla nitidezza, alla coerenza e alla focalizzazione.

LA FOCALIZZAZIONE MENTALE.

Il punto della realtà del quarto livello trae origine dalla focalizzazione mentale che determina l’ambito di quel potere ( nitidezza mentale); la crescita di energia emozionale e la precisione della volontà. Questo comprende l’utilizzo dei tre aspetti di noi: ragione, volontà ed emozione. E del loro equilibrio reciproco che riflette l’allineamento dell’intenzione personale. E può anche aiutare a definirlo.

Più nitida è l’intenzione, più equilibrati fra loro sono la ragione, la volontà e i sentimenti. Quindi più chiari, vigorosi, olistici e sani sono i risultati. Molti sogni sono esperienze della realtà del quarto livello, come fluttuare giù per una scala o volare. (nota mia: ma più semplicemente, alcuni vissuti dei nostri sogni non appartengono sempre all’inconscio, ma ad una esperienza nel mondo astrale. Si vivono davvero situazioni realistiche)

FONTE: “LIGHT HEALING” di Barbara Ann Brennan.

,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.