immagine con headline: Eugenetica e razzismo. L'utopia della perfezione
ANTROPOLOGIA

EUGENETICA E RAZZISMO: L’UTOPIA DELLA PERFEZIONE.

 

Ogni volta che parliamo dell’origine del nazismo l’argomento principale è che Adolf Hitler cercò incessantemente di dimostrare la superiorità dell’ipotetica razza ariana. (Eugenetica e razzismo: l’utopia della perfezione).

Tuttavia, c’è un altro fatto in tutto questo stratagemma attribuito a Hitler, ma, in realtà, è molto più antico del Fuhrer. Ed è stata una delle giustificazioni per il suo uso nella Germania nazista: la difesa dell’eugenetica da parte della scienza. ( leggi anche: Nazismo il marchio della follia)

LA STORIA

L’idea dell‘eugenetica nacque in Inghilterra, prosperò negli Stati Uniti e raggiunse il suo apice nella Germania nazista. Con una nuova veste e altri nomi, sopravvive oggi.

Quando Darwin in The Origin of Species, nel 1859, propose che la selezione naturale dovesse essere il processo di sopravvivenza. Che governa la maggior parte degli esseri viventi, importanti pensatori iniziarono a distillare le loro idee in un nuovo concetto di di dawinismo sociale.

Questo concetto, che nella lotta per la sopravvivenza molti esseri umani non erano meno preziosi, ma destinati a scomparire, culminò in una nuova ideologia. Per migliorare la razza umana attraverso la scienza. Dietro tale ideologia c’era Sir Francis J. Galton, parente di Darwin, il cui nome è associato all’ascesa della genetica umana e dell‘eugenetica.

Galton aveva la proposta di sterilizzare gli umani deboli nel corpo e nella mente e delle razze secondo lui inferiori. Nel libro del 1883 Indagini sulla facoltà della mente umana e il suo sviluppo, creò un termine per designare questa nuova scienza: l’eugenetica.

(Eugenetica e razzismo: l’utopia della perfezione)

LA STERILIZZAZIONE OBBLIGATORIA.

Il leader del movimento eugenetico americano era Charles Davernport. La modalità d’azione preferita dall’eugenetica americana era la sterilizzazione obbligatoria. C’erano anche isolamenti – in modo che coloro che venivano considerati “mentalmente deboli” ( un concetto mai spiegato chiaramente), non si sarebbero riprodotti. – E la restrizione ai matrimoni, specialmente tra bianchi e neri. Ma la grande vittoria del movimento eugenetico negli States fu di approvare le leggi statali. che avrebbero permesso ai medici di sterilizzare i loro pazienti.

In Germania, l’eugenetica americana ispirò i nazionalisti che difendevano la supremazia razziale, e Hitler non si discostò mai da tali dottrine, legittimando così, il suo fanatico odio verso gli ebrei. I quali,secondo il fuhrer erano coinvolti nelle truffe della politica bancaria e monetaria.

PROGETTO GENOMA.

Ma con la fine della seconda guerra mondiale, non tutte le follie si conclusero, quella dell’eugenetica ancora si perpetua sotto altre maschere. Molti sostengono che la morte di Hitler abbia anche seppellito i giorni della follia. Tuttavia, che cosa ha assistito l’umanità nei cinquant’anni trascorsi dall’esistenza del Fuhrer fino ad oggi, che è in balìa di una nuova scienza?

Per essere concisi, tra le altre cose, il Progetto Genoma.

Il Progetto Genoma mira a mappare la sequenza di geni umani e verificare in quale serie dl codice genetico esiste un gene difettoso e quindi sostituirlo ( definita questa “eugenetica positiva).

Alcuni si chiedono se questa non è forse una derivante più raffinata della “pura razza ariana” difesa da Hitler.

Questa ricerca incessante di una razza migliore, più forte e più perfetta non sarebbe tanto deprecabile se, in un futuro, non sappiamo quanto distante dall’oggi, basato sulla stessa mappatura genetica, sarà in grado di sviluppare un essere umano “ideale”, senza difetti, forte, virtuoso, praticamente dei robot seriali disumanizzati belli e perfetti… ma che noia , però!!

eugenetica e razzismo. L’utopia della perfezione.

ALTERARE LE FUNZIONI E STRUTTURE DEL CORPO.

E a questo punto, le persone non hanno ancora presagito i rischi. Perchè cosa impedirà alla scienza di alterare le normali funzioni e strutture del corpo? E non stiamo parlando di correggere i problemi di salute. I genitori possono scegliere il colore degli occhi dei loro figli? la pelle? I capelli? O per cambiare le tendenze genetiche di temperamento, personalità, preferenze sessuali, ecc.

E in nessun momento critichiamo i risultati raggiunti finora dalla scienza, ma Hitler ci ha lasciato una eredità che non può essere dimenticata.

L’eugenetica deve essere trattata con grande cura, perchè tende a diventare un razzismo esasperato e incontrollabile. La ricerca della perfezione imperfetta. Sarà la trasformazione dell’umanità in uno schema coscienziale di elevazione di pensiero. che ci guiderà al miglioramento, non la robotizzazione.

La missione della scienza non cerca gloria: bisogna migliorare l’uomo in modo che l’anima non si perda. ( leggi anche: Anima e Fiamma gemella, Sè superiore).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.