SCIENZA E SPIRITUALITA'

CORPO ENERGETICO O AURA E LE SUE FUNZIONI.

Quasi tutti siamo a conoscenza dell’esistenza del corpo energetico o aura, quella specie di alone che circonda il corpo fisico e visibile soltanto ai chiaroveggenti. Non interessa solo gli umani ma appartiene anche agli altri regni: minerale , vegetale e animale. Vediamone alcune caratteristiche di questo corpo energetico.

L’ Aura svolge molteplici funzioni, prima di tutto una funzione protettiva, esattamente come uno scudo, una corazza. Difende il corpo dagli urti, dalle sostanze nocive, dagli sbalzi di temperatura, ecc. Un’altra delle sue funzioni è lo scambio; infatti la pelle assorbe, respira ed espelle. Infine, funge da strumento della sensibilità; è tramite la pelle che l’uomo sperimenta la temperatura, il tatto, il dolore, ecc… l’aura svolge le medesime funzioni della pelle. Si potrebbe dire che è il derma dell’anima: è l’aura che l’avvolge, la protegge, la rende sensibile. E infine è l’aura che lascia passare le correnti cosmiche. Che permette gli scambi tra l’anima umana e tutte le creature, stelle comprese, tra l’Anima di una creatura e l’Anima universale.

Uno scudo di protezione.

L’aura è paragonabile anche all atmosfera che circonda la Terra. È straordinaria! La Terra è dotata di uno scudo di protezione, la sua pelle. Ha uno spessore un po’ maggiore della nostra, è vero, però svolge esattamente lo stesso ruolo. Grazie all’atmosfera che l’avvolge, quanti pericoli evita la Terra nella sua corsa attraverso lo spazio! Tutti i corpi che vengono dallo spazio e che, se arrivassero direttamente sulla Terra potrebbero causare catastrofi. Prima di toccare il nostro pianeta sono obbligati ad attraversare gli strati della sua atmosfera, dove spesso si disintegrano. L’atmosfera ci protegge anche da altri , come per esempio da certi raggi cosmici che altrimenti sarebbero mortali. Ma che, attraversando gli strati dell’atmosfera, vengono neutralizzati da una serie di elementi chimici di cui essa è impregnata.

Attraverso la nostra aura avviene quindi uno scambio ininterrotto fra noi e le forze della natura. Tutte le influenze cosmiche, planetarie che si riversano costantemente nello spazio, arrivano fino a noi. E, a seconda della qualità della nostra aura, della sua sensibilità, della sua purezza e dei colori che possiede, riceviamo o non riceviamo determinate forze. L’aura rappresenta quindi, la nostra antenna; è uno strumento che capta messaggi, onde e forze che ci giungono dall’universo. Supponiamo che operino nel mondo certe influenze nefaste. Se al vostro corpo energetico o aura è molto potente e luminosa, tali influenze non potranno passare e raggiungere la vostra coscienza per nuocerla o turbarla. Poiché prima di giungervi, dovranno incontrare il vostro “scudo”.

 

EMANAZIONE DI TUTTI I CORPI SOTTILI.

L’aura è qualcosa di molto complesso. E’ la combinazione delle emanazioni di tutti i nostri corpi sottili, ognuno dei quali aggiunge nuove sfumature mediante le sue particolari emanazioni. Il corpo eterico dell’uomo forma un’aura che de compenetra quella del corpo fisico; insieme rispecchiano lo stato di salute e il vigore della persona. I corpi astrale e mentale con le loro attività o la loro inerzia, con le loro qualità o difetti, aggiungono altre caratteristiche, altri colori all’aura primitiva. Rivelando così la natura dei suoi sentimenti e dei suoi pensieri. E quando sono risvegliati pure i corpi, causale, buddhico e atmico, questi aggiungono colori ancor più luminosi e vibrazioni ancor più potenti. leggi anche: (Doppio eterico corpo nascosto il gemello invisibile) .

Sono le emanazioni dei tre corpi superiori che formano il corpo di gloria che San Paolo menziona nelle sue epistole. È detto anche corpo dell’immortalità, corpo di luce o corpo Cristico.

IL CORPO DI GLORIA.

Quando, nel momento della sua trasfigurazione sul monte Tabor, Gesù apparve con Mosè ed Elia ai suoi discepoli Pietro, Giovanni e Giacomo. Egli era talmente luminoso e irradiante che non riuscirono a tollerare il bagliore e caddero col viso a terra. Il suo volto risplendeva come il Sole – dice il Vangelo – e le sue vesti divennero candide come la luce. Quella trasfigurazione era appunto una manifestazione del Corpo di Gloria.

Il Corpo di Gloria, come l’aura, è una emanazione dell’essere umano, ma come l’aura esprime la totalità dell’essere. Sia i difetti che le qualità- il corpo di gloria è l’espressione di una vita spirituale molto intensa, ed è per questo che Esso si manifesta solo nei grandi Maestri. È grazie a quel corpo purissimo e luminoso che guariscono gli ammalati, portano benedizioni ovunque passano e viaggiano nello spazio.

Un iniziato quando vuole conoscere una persona, non osserva tanto il suo aspetto esteriore, i gesti, il linguaggio. Ma cerca soprattutto di analizzare la sua aura: i colori , le forze e le emanazioni fluide emerse da quell’uomo e che non può nascondere né controllare. Certe persone sono dei veri artisti nell’arte di mascherarsi; riescono infatti a padroneggiare perfettamente i gesti, la voce, lo sguardo e il linguaggio. Ma quello che non sanno è di non avere alcun potere sulle emanazioni sottili della loro vita interiore.

L’ATMOSFERA DELLA TERRA.

(….) L’atmosfera della Terra è impregnata – Psicosfera- di tutte le emanazioni degli uomini, degli animali, delle piante, delle acque, delle montagne. Di tutte le energie che giungono a noi dai pianeti e dalle stelle. Lo stesso dicasi per l’aura umana: essa è una sintesi molto vasta e ricca di tutto quanto si trova nell’uomo. Inoltre, anche i minerali, le piante e gli animali hanno un’aura, ma soltanto quella fisica. I minerali, i metalli e i cristalli emanano forze tali da formarsi intorno una specie di piccolo campo magnetico colorato. ( leggi anche: aura  umana, pensiero psicosfera

NELLE PIANTE il corpo eterico aggiunge la propria vitalità e il bisogno di crescita. Rendendo quindi la loro aura più intensa e più viva rispetto a quella dei minerali. Negli animali, l’aura è ancora più ricca in quanto possiedono già un corpo astrale, il corpo dei desideri. In generale non hanno ancora iniziato lo sviluppo del loro corpo mentale, eccezion fatta per certi, come il cane, il cavallo, l’elefante, la scimmia….

Nei quali i biologi riscontrano una certa facoltà di pensiero. Si tratta di un pensiero ovviamente ancora rudimentale. Tuttavia vivendo accanto all’uomo, il loro corpo mentale comincia ad avere un certo sviluppo. L’uomo, infatti, occupandosi degli animali e curandoli, contribuisce notevolmente alla loro evoluzione. L’uomo dal canto suo sta sviluppando il proprio corpo mentale in maniera prodigiosa; non lo fa sempre nella direzione più favorevole, tuttavia colui che sa dirigere bene e padroneggiare i propri pensieri, può rinforzare enormemente la propria aura….

FONTE: dal libro di Mikhael Aivhanov_ “Centri e corpi sottili”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.