SPIRITUALITA'

Astrofisica della Terra e di altri pianeti.

LA QUANTITA’ di pianeti e galassie esistenti è inconcepibile per per la nostra mente. È una matematica che riusciamo a malapena ad attuare. Proprio come è difficile pensare al volume dei pianeti, alla vastità dell’Universo e all’aspetto delle altre Stelle. (Astrofisica della Terra e di altri Pianeti)

Ma sì, questa è la Dimensione di Dio: infinita in sé. È la Sua creazione non potrebbe mai essere inferiore alla Sua grandezza, figuriamoci compresa da noi semplici mortali. (Astrofisica della Terra e di altri pianeti)

“Se non c’è vita al di fuori della terra, allora

l’Universo è un enorme spreco di spazio”.

Carl Sagan.

Ma se Dio ha creato tutto ciò che esiste e che include l’intero Universo. Sarebbe infantile pensare che in tutto questo spazio popolato di stelle c’è solo la Terra come mondo abitato. In effetti, è matematicamente impossibile concepire la vita umana come unica esistenza.

 LA SCIENZA DELL’INFINITO.

Una delle discipline che ci aiutano a capire il funzionamento di Tale meraviglia, è l’astrofisica, la branca della fisica che si occupa dello studio dell’Universo. Attraverso l’applicazione di leggi e concetti di fisica come la luminosità, densità, temperatura e composizione chimica degli astri e galassie. Definimaola pure “Scienza dell’Infinito“. E ci fornisce informazioni per capire che, a differenza della Terra, ogni pianeta ha specifiche condizioni esistenziali.  Ci presenta un po’ del funzionamento dell’universo. Anche di questa piccola porzione che possiamo vedere e sotto la quale è possibile riflettere, osservare, studiare…

possiamo andare oltre, estrapolare l’astrofisica scientifica e incorporare in essa tutta la costruzione astrale che circonda i pianeti. Se abbiamo un’astrofisica della Terra, ( e di altri pianeti) cioè un meccanismo astrale creato che consente la meccanica dell’incarnazione delle anime sul pianeta. Con le città astrali , Nosso Lar) le sfere di evoluzione e i comandi planetari. Possiamo pensare che gli altri pianeti abitati non hanno nemmeno la loro particolare astrofisica? E come funziona? Le città astrali esistono altrove? Un piano astrale in cui la coscienza ritorna dopo un’esperienza di incarnazione nella materia?

L’ASTRALE DELLA TERRA.

Se comprendiamo a malapena i piani astrali creati intorno alla Terra perchè si manifesti la vita, è ancora più difficile per noi cercare di capire come sono i mondi spirituali di altri pianeti. Dal momento che non conosciamo neanche la vita che può essere sviluppata altrove. 

Ma con quel poco che sappiamo di noi stessi, possiamo almeno avere un’idea di come potrebbero apparire le Sfere dell’evoluzione su altri Pianeti.

Sappiamo che la nostra incarnazione sulla Terra si svolge nella 3D, una sfera molto densa. Sappiamo anche che stiamo attraversando un processo di transizione planetaria. In cui l’evoluzione spirituale e morale delle coscienze che la popolano si sta espandendo. E si sta muovendo verso una dimensione più sottile, in cui la vita si svolge governata da leggi meno severe. E soprattutto dalla comunicazione più semplificata tra gli esseri.. (Astrofisica della Terra e di altri pianeti).

IL CONCETTO DI DIMENSIONE.

tuttavia, il concetto di dimensione è ancora parzialmente compreso e induce l’idea di “altri mondi”. Non trasmettendo il concetto di vibrazione energetica e densità della materia. Solo la densità della materia separa i piani spirituali. E quindi l’accesso ad essi è strettamente legato alla espansione cosciente e alla vibrazione che emaniamo. Non sono mondi separati, sono tutti qui ed esistono allo stesso momento ed è per questo che è possibile la comunicazione tra un incarnato e una coscienza che non abita più nella materia. Quindi, più denso, più materializzato è lo Spirito e più bassa è la sua dimensione. Più sottile è, maggiore è la dimensione che corrisponde alla sua vibrazione. Pertanto, più i chakra spirituali si sviluppano, la loro energia diventa sottile e più è facile per l’essere accedere ai piani superiori. Questo processo evolutivo si chiama SVILUPPO DELLA MEDIANITA‘.

LE SFERE EVOLUTIVE E I REGNI DELLA NATURA.

Secondo molte dottrine, sono 7 le Sfere evolutive:

  • Minerali, acqua, atomi, molecole, esseri unidimensionali. Che comunicano attraverso sensazioni di freddo e caldo sono gli abitanti di questa densità.

2- Regno vegetale e animale, esseri bidimensionali dove c’è consapevolezza di sé e del tutto.

3 -Mondo fisico tridimensionale. Sono Esseri che comunicano attraverso sensazioni, sensi e concetti elaborati come l’idioma, cultura e religioni. È uno stato di coscienza superiore che si percepisce, interagisce con il Tutto e ha la capacità di significato spirituale.

4- E’ la sfera abitata da esseri quadrimensionali come gli elementali della natura. Sono nobili, legati all’amore incondizionato e quindi non generano karma. Questa dimensione è anche conosciuta come dimensione astrale, l’ultima densità richiesta da un corpo fisico.

5- E’ il piano dell’autocoscienza esperenziale ed è oltre il tempo. Qui è dove possiamo scoprire gli eventi del passato e del futuro usando il corpo astrale. Gli esseri di questo piano non devono necessariamente prendere forma fisica. È considerata la Dimensione della Luce dove tutti i Maestri hanno coscienza multidimensionale.

6- E’ la Sfera della Coscienza di Cristo o Buddha ed è oltre l’eternità. Molti studiosi affermano che questo è il piano di coscienza in cui Gesù divenne il Cristo.

7 – Luce pura, la settima dimensione ha anche suoni puri, geometria sacra, perfetta creatività ed espressione divina. È qui che vive il creatore, senza forma, indescrivibile, infinito ed eterno. Raggiungiamo la settima dimensione attraverso l’eliminazione dell’ego e l’espansione totale della coscienza.

L’ORIGINE SPIRITUALE

In breve, possiamo dire che abbiamo un’origine spirituale e che espanderemo i nostri poteri, diventando sempre più densi nei piani spirituali. Fino a raggiungere la prova più difficile per la coscienza: incarnati nella materia, nella 3D, dove tutto è caotico, questo a causa della connessione recisa con il mondo spirituale. Non conosciamo la nostra origine, non siamo sicuri dell’esistenza di Dio e sappiamo poco degli Spiriti. E spesso trattiamo l’argomento come finzione, allucinazione. Non c’è da meravigliarsi che per molti secoli i medium sono stati trattati come pazzi, o peggio messi al rogo.

Noi siamo sulla Terra ( che non è il nostro ambiente naturale, la nostra casa è nel mondo spirituale), per perfezionarci. In questo viaggio attraversiamo le dimensioni , e ciò significa che quando viviamo in ognuna di esse, abbiamo le condizioni spirituali adatte per viverci. E tutto questo meccanismo di sfere, città astrali come la nostra casa e dimensioni, chiamiamo l’ASTROFISICA PLANETARIA DELLA TERRA.

LE VIBRAZIONI DIMENSIONALI

Se la Terra ha un meccanismo funzionante, è chiaro che ce l’hanno anche gli altri pianeti. La differenza che può esistere tra le sfere di altri mondi e quella della Terra è la condizione in cui si trova la vita e le vibrazioni che emana. Inoltre, dobbiamo considerare che, come sulla Terra, tutto dipenderà dal livello di evoluzione della gamma vibrazionale di altre dimensioni.

Esistono pianeti densi come la Terra dove coscienze più primitive stanno sperimentando l’incarnazione materiale. Ciò significa che ci sono piani materiali simili ai nostri, scollegati dal piano spirituale. In cui gli spiriti si incarnano vivendo un’esperienza densa, difficile, non sottile, proprio come noi qui. La forma fisica di questi esseri dipenderà quindi dalle condizioni del pianeta.

Ciò che siamo è dovuto all’ossigeno e al carbonio che culminano nei corpi umani. Ma in altre condizioni atmosferiche la vita fisica può assumere forme molto diverse dalla nostra. Già i piani spirituali dell’astrale seguiranno queste condizioni. Poiché sono sfere con una densità di materia inferiore, ma è ancora materia. Proprio come la nostra casa è una città astrale molto simile alla Terra con paesaggi, edifici, cultura. Proprio perchè è a un livello intermedio, così altri pianeti a densità materiale come la Terra hanno città astrali simili alla loro materia. Dove la coscienza si ritrova quando lascia il piano fisico. (Astrofisica della Terra e di altri Pianeti)

LA LEGGE DEL KARMA

 

Un’altra deduzione che possiamo fare è che non tutti i pianeti sono densi come la nostra materia. Vivono sotto la legge del karma e si staccano dal mondo spirituale. Ci sono pianeti, ad esempio, già transitati nella luce, dove la coscienza più evoluta ha la sua dimora. In tali casi potrebbero non esserci nemmeno dimensioni, poiché il pianeta è la luce stessa e non serve da scuola. Non riceve coscienza primitiva per l’incarnazione e il miglioramento. Pertanto, non vivono sotto la legge del karma e non hanno un universo astrale che supporta le incarnazioni.

Alcuni sono nel sistema solare, dove con molta ignoranza la nostra scienza afferma che non c’è vita. Ora, Dio non spreca e non fa nulla senza uno scopo. Non avrebbe creato così tanti pianeti che occupano solo spazio…. La nostra scienza non ci aiuta a capire: studiata e teorizzata da uomini che vivono immersi nelle tenebre del materialismo, considerano la vita solo ciò che può essere osservato fenomeno osservabile.

TUTTI I PIANETI SONO ABITATI. La nostra ignoranza è l’unica causa che ci fa pensare che siamo l’apice della creazione e che gli altri pianeti sono privi di vita.

WE MYSTIC. Nuova coscienza planetaria.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.